il Marketing Network trae vantaggio dal passa parola per fare conoscere prodotti/servizi …. io ne parlo a te e tu ne parli ad un’altra persona…. e così di seguito.

Purtroppo, la maggioranza delle persone non capisce il Marketing Network. Sono quelli che hanno avuto una brutta esperienza.  Altri, credendo ciò che gli hanno raccontato, lo considerano una “piramide illegale”.
Ma come dice Gini Graham Scott, (famosa consulente di business americana) autrice del libro “Come creare una propria organizzazione di vendita e di distribuzione”, non c’è niente di negativo nel sistema, ma eventualmente nel modo in cui qualche persona lo usa.
La verità é che è legale e che funziona. Funziona per tanta gente che ha imparato a farlo funzionare ed a trarne beneficio. L’operazione comincia quando si decide d’impegnarsi per la promozione di un prodotto o servizio ritenuto adatto a un certo segmento di mercato. Si prova allora a vendere tale prodotto o servizio a persone contattate tramite inserzioni, per telefono, via posta, via e-mail o personalmente appunto con il 
passa parola
.
Gli incaricati di Marketing Network vengono pagati solamente per la distribuzione di prodotti o servizi validi.
Il Marketing Network non é un’attività che fa diventar ricchi in poco tempo.
Poche persone hanno fatto i soldi rapidamente, ma questa non è la regola, bensì l’eccezione.
Se invece togli la parola “rapidamente” e la sostituisci  “con un metodo per fare profitto”, allora il discorso cambia.
Non si insegna il Marketing Network all’Università Bocconi . Qualche scuola superiore ed Università ha usato studi effettuati su un paio di società nei suoi corsi di “marketing”, ma è tutto rimasto nella sola citazione come esempio  (almeno per il momento).

Questa vuole essere una semplice riflessione sul Marketing Network, in quanto internet è piena di definizioni e di spiegazioni, purtroppo in gran parte negative, e Vi assicuriamo che da anni applichiamo questo metodo e funziona !!! .. non ci vogliamo unire ai sostenitori o ai denigratori .. analizzando alcuni casi aziendali vedremo come applicare il giusto metodo per crearsi una rendita continuativa.
Per ulteriori approfondimenti vi invitiamo a sfogliare il nostro blog.

Lascia un Commento